Nato nel 1984 a Colleretto Castelnuovo, paese montano in provincia di Torino, vive e lavora a Milano. Fra i maggiori talenti recentemente formatesi presso l’Accademia di Brera, propone un’attenta ricerca che pone il medium della pittura astratta quale strumento per la documentazione e la riflessione sull’esistenza quotidiana e sui limiti che questa rappresentazione ha nei confronti dell’esperienza. Partito da una pittura figurativa “sporca”, in linea con i pittori di formazione milanese suoi coetanei, l’ “aristocratico Zanet” (come ebbe a definirlo, in un bellissimo ritratto a parole, Tommaso Di Dio) ha condotto oggi la sua volontà estetica verso un’astrazione che, con le sue forti peculiarità, lo pone al centro del più colto panorama artistico internazionale. Nel 2008 partecipa alla collettiva Master of Brera presso il Liu Hiusu Art Museum di Shangahi. Nel 2012 è finalista al Premio Lissone, partecipa alla collettiva Crises and Rises presso l’Istitut Francais – Palazzo delle Stelline a Milano e nel 2013 è presente alla Biennale di Venezia con il progetto We have arrived nowhere. Nel 2014 entra a far parte della collezione Artist Pension Trust di Londra e collabora alla creazione della collezione autunno/inverno 2014-15 con la stilista Giulia Marani.
Dopo aver partecipato a importanti residenze d’artista sparse in tutta Europa oggi espone in Italia e all’estero presso importanti gallerie private e sedi pubbliche.

Sito personale dell’artista: www.giuliozanet.com

 

Questo slideshow richiede JavaScript.